La culla del Cristianesimo in Repubblica Ceca

Termine nei giorni : 6 giorni
periodo: gennaio - dicembre
organizzati: 5 - nejlepší
ecclesiastici: 5 - nejlepší

1. Giorno

Arrivo

2. Giorno

Olomouc – Visita della città, giro cittadino con visita della colonna della Santa Trinità, dichiarata patrimonio mondiale dell‘UNESCO. Visiteremo il museo arcidiocesano nel Palazzo arcivescovile, la cattedrale di San Venceslao, la chiesa gotica di San Maurizio in cui è possibile vedere e ascoltare l‘organo più imponente dell‘Europa centrale con 135 registri e 10400 canne.

3. Giorno

Svatý Kopeček – Visita alla basilica minore, proseguimento verso Šternberk in Moravia, visita del borgo medievale e della chiesa. La sera incontro con i membri della comunità locale.

4. Giorno

Gita a Bystřice pod Hostýnem, nella meta di pellegrinaggio di Svatý Hostýn. Dalla chiesa dell‘assunzione della Maria Vergine inizia lo straordinario chiostro del noto architetto Jurkovič, che invita anche a soffermarsi sulla bellissima natura. Dalla torre di veduta si apre una vista sul paesaggio mozzafiato. Chi lo desidera può visitare la sorgente d‘acqua a cui, da secoli, vengono attribuite proprietà benefiche. Nel pomeriggio resteremo nella città di Kroměříž. Potremo ammirare i famosi giardini presenti nella lista dei patrimoni dell‘UNESCO insieme al castello degli arcivescovi.

5. Giorno

In viaggio per Velehrad effettueremo una fermata a Modrá dove, nei pressi di uno scavo di insediamenti risalenti all‘impero del IX secolo della Grande Moravia, potremo visitare un sito con una ricostruzione dell‘architettura di quell‘epoca. Velehrad è il più antico luogo di culto in Repubblica Ceca. Visiteremo la basilica barocca di San Costantino e Metodio. Nel labirinto sotterraneo di passaggi si nasconde un ossario. A seguire continueremo verso Buchlovice. Dopo la visita del castello con la mostra dei mobili storici in stile Luigi XV e Luigi XVI avremo del tempo libero nei giardini inglesi. Chi lo desidera può ammirare la mostra della fuchsia.

6. Giorno

Ritorno
 

Correva l‘anno 833 quando nacque nella zona orientale della Repubblica Ceca il più antico stato slavo di religione cristiana. Il primo vescovo, San Metodio, scelse come sede la città capitale, a sud-est, dell‘impero della Grande Moravia. Successivamente, a seguito della costituzione del regno ceco, spostata dal 1063 ad Olomouc, promossa ad arcidiocesi nel 1777. L‘immagine della città viene riprodotta in molte chiese. La cattedrale di San Venceslao in stile neogotico fa parte irriducibilmente del ritratto della città. La chiesa gotica di San Maurizio con il più grande organo dell‘Europa Centrale e la chiesa barocca di San Michele, la cappella di San Giovanni Sarkander e la chiesa di Santa Maria della Neve sono gli edifici religiosi più importanti della città. Gli spazi espositivi del palazzo arcivescovile e del museo arcidiocesano con la collezione di  oggetti sacri, una fra tutte la carrozza per i giorni di festa degli arcivescovi, non devono essere dimenticati.

Come residenza estiva fu scelta la città di Kroměříž. Il palazzo e i parchi con i giardini fioriti sono entrati di diritto nella lista dei patrimoni universali dell‘umanità dell‘UNESCO. Visitare questi luoghi è un dovere. Nel palazzo è possibile visitare una delle più importanti pinacoteche della Repubblica Ceca con opere di Tiziano, van Dyck e molti altri artisti. Questa regione accoglie tre importanti mete di pellegrinaggio del Paese. Svatý Kopeček, che dista pochi chilometri da Olomouc, ha visto la costruzione, nel 1679, Basilica minore della visitazione di Maria Vergine, eletta da papa Giovanni Paolo II a basilica minore. Svatý Hostýn è la meta di pellegrinaggio più visitata della Moravia. Sui monti Hostýnské vrchy, a 735 metri, si trova la basilica. Sul portone della chiesa barocca, eretta nel 1748 al posto della vecchia cappella, ristrutturata agli inizi del XIX secolo, è presente un mosaico raffigurante la Vergine Maria, composto da 250.000 tessere. Meta di pellegrinaggi, come la Via Crucis con le stazioni del famoso architetto Jurkovič. La cappella dell‘Acquasanta (Svatá voda) è stata costruita intorno al 1700 presso la sorgente di acqua che sgorga dalla vetta.

La zona intorno alla chiesa, del convento di Velehrad è legata alla vita degli apostoli Costantino e Metodio. Nel 1927 fu nominata basilica minore da Pio IX. L‘importanza di questo luogo di culto è stata dimostrata nel 1985 quando quasi 250 mila pellegrini hanno manifestato apertamente, per la prima volta dal 1968, il proprio malcontento nei confronti del regime comunista.

Informazione sul programma di 6 giorni giorni, integrabile con altre attività su richiesta:

Servizi: 5 notti con trattamento di mezza pensione in hotel, guida sempre presente, visita alle città di Olomouc e Kroměříž. Museo arcidiocesano di Olomouc, castello Buchlovice, sito funerario di Modrá, castello Šternberk, ingresso alle chiese come da programma.
 

   3* Hotel  4* Hotel
 Prezzo per persona in camera doppia:  160 €  245 €
 Supplemento camera singola a notte:  37 €  56 €
 Giorno aggiuntivo:  26 €  42 €
pensione completa: da 8 euro al giorno, serata morava (cena in ristorante tipico con specialità locali e musica) a partire da 5 euro.

I prezzi indicati sono solo a scopo informativo.

Ordine

Vostra e-mail:
Vostro telefono:
Termine richiesto:
-
Numero di persone:
Testo dell'ordine :
Hostýn Velehrad Buchlovice Šternberk Olomouc
Realizzazione web studio dat